Oggi vi raccontiamo la triste storia di Marco Ferrara. La vicenda di un 29enne di Vigevano, cittadina alle porte di Milano ma in provincia di Pavia, che  si è gettato mercoledì mattina dal ponte del Ticino. L’sos è scattato alle 5.45 per una vettura  trovata nei pressi di un ponte, che ha fatto subito pensare al peggio.

Sul posto sono subito arrivati i pomperi,  e i sommozzatori del nucleo regionale e l’elicottero. L’auto del giovane bloggher, creatore della pagina Facebook “Vigewawe,  però era riconoscibilissima. Una Fiat Panda marrone scuro, con l’adesivo della mpagina.

La salma è stata ritrovata intorno alle 12, nelle acque vicino al Parco Robinson.

La provincia Pavese, ha raccolto alcune testimonianze
«Siamo stati con lui fino alle 22 passate – raccontano alcuni conoscenti – abbiamo parlato di alcune iniziative che volevamo fare a Vigevano per Natale. Ci siamo presi un aperitivo, in piazza Ducale, abbiamo parlato per quasi tre ore, anche di vicolo Roveti, quello di fianco al Comune dove “i meno educati” vanno a fare pipì all’aperto, e avevamo pensato di organizzare qualcosa proprio lì, per riuscire a fare qualcosa che sensibilizzasse alla cura della città anche dei luoghi più ameni. Abbiamo parlato del referendum di domenica, dei nostri nonni, insomma abbiamo parlato di vita ed ora non riusciamo a capacitarci di quanto accaduto. Durante la serata ha ricevuto una telefonata, ma nessuno di noi ha notato cambiamenti di umore o altro. Quando ci siamo salutati, poco dopo le 22, sembrava fosse lo stesso Marco che abbiamo conosciuto. Ora siamo basiti». Distrutta la sua famiglia. «Era un ragazzo pieno di idee – dice la fidanzata Katia, con la quale viveva da quasi tre anni – voleva vedere rinascere Vigevano, voleva portare nuove band, anche di musica rap e simili». Marco gestiva appunto la pagina Vigewave: «che vuole essere un punto di riferimento per i vigevanesi che pensano fuori dagli schemi – si legge sul manifesto della pagina – per chi vuole ridere e non piangere, creare, reinventare fino a stravolgere l’immagine della vita a Vigevano, specie i ricordi legati ad essa. Ci proponiamo come concentrato di idee e visioni che non ci schierano in nessuna direzione politica, noi non “diciamo”, noi guardiamo e vi facciamo vedere attraverso i nostri occhi».