immigrati

Una serata di violenze ha scosso la comunità di Zumaglia, nel Biellese dove, un immigrato di 39 anni, ha prima cercato di molestare una ragazza e poi ha aggredito violentamente dei militari.

Secondo quanto scrive newsbiella.it, il ghanese, ospite al centro di Villa Pasini a Pettinengo, ha tentato di avvicinare la 17enne chiedendole il cellulare in prestito per fare una telefonata. Di fronte al rifiuto della ragazza, secondo quanto scrive il quotidiano locale, avrebbe cominciato a “infastidirla e molestarla”.

La ragazza è così stata difesa dal fratello e da alcuni amici. Subito dopo sono intervenuti i carabinieri. All’arrivo dei militare, il ghanese ha completamente perso la testa cominciando a colpirli con testate e calci, uno al collo e uno allo zigomo.

Il migrante è stato poi denunciato per ubriachezza molesta, resistenza, minacce e lesioni a Pubblico Ufficiale.