torino

Una furia e una violenza inaudita: è questa l’immagine del nigeriano che a Torino ha sgozzato al culmine di una litgata un uomo italiano di 52 anni al mercato di libero scambio Barattolo.

Durante la discussione, l’immigrato ha tirato fuori un coltello da cucina con il quale ha colpito mortalmente al collo l’italiano ferendo in modo lieve l’amico del 52enne che ha tentato in tutti i modi di difenderlo senza, purtroppo, riuscirci.

A raccontare quei terribili momento è stato proprio l’amico del 52enne che, ai microfoni di Calabriadasogno.it ha dichiarato:

“Sono rimasto lievemente ferito solo grazie al grosso cappotto che indossavo e che ha attutito il colpo. Dopo l’omicidio si è seduto su una sedia, ha pulito il coltello con il fazzoletto e si è acceso una sigaretta”.

L’immigrato è stato poi fermato dagli agenti della polizia municipale a cui non ha dichiarato nulla.