Da Fiastra forse presto potremo avere una bellissima notizia. E’ molto stanca Peppina, la nonnina terremotata entrata nel cuore di tutti gli italiani, che sta portando avanti la sua battaglia per rimanere a Fiastra, nella casetta di legno, fatta costruire dalle figlie, che per un cavillo, la mancanza della autorizzazione paesaggistica, è considerata abusiva. Sfrattata, e costretta a 95 anni a vivere in questo container gelido, Giuseppina Fattori oggi potrebbe vedere la luce in fondo al tunnel. Un imprenditore lombardo che vuole rimanere nell’anonimato, si è fatto avanti per comprarle una casa nuova. “Farò l’impossibile per esaudire il suo desiderio. Ci sarà nelle immediate vicinanze un appartamento sicuro e in vendita”, ha detto l’uomo. Questo imprenditore vorrà darle una casa, vicino a dove ha sempre abitato, se ce ne è una in vendita. “Speriamo, speriamo, che il Signore ci metta le mani su di me” ha commentato la nonnina, commossa da tanto affetto da chi in queste ore le sta tendendo una mano, per colmare il vuoto incolmabile lasciato dalle istituzioni, e che un signore buono sta cercando di riempire. A tutti noi va la nostra eterna gratitudine per dare la possibilità a questa donna di poter vivere dignitosamente gli ultimi anni di vita che le rimangono, senza dover essere strappata alla sua terra natia.