pedofili

La polizia postale di Bolzano, nell’ambito dell’operazione ’Black Shadow’ ha sgominato una rete di pedofili che si scambiava materiale pedopornografico su internet attraverso servizio di instant messagging criptato ritenuto riservatissimo.

In manette sono finite 10 persone. Le forze dell’ordine hanno anche effettuato 47 perquisioni durante le quali è stato sequestrato tantissimo materiale pedopornografico.

L’indagine è partita dall’arresto di 38enne altoatesino, avvenuto il primo febbraio del 2016, trovato in possesso di numeroso materiale pedopornografico.

Tra le persone coinvolte c’è anche un nome eccellente ovvero un magistrato 58enne della Corte d’Appello di Reggio Calabria.