La prossima manovra finanziaria, assicura il presidente del consiglio dei Ministri, Paolo Gentiloni, non comporterà un ulteriore aggravio di tasse per i cittadini. Queste le parole di Gentiloni sulla Manovra e questa la speranza di milioni di italiani che si trovano ogni giorno a combattere con una crisi devastante, che dura ormai da quasi dieci anni, e che ha portato un livello di disoccupazione e di precariato a livelli mai raggiunti. Ecco le parole del Premier pronunciate durante l’assemblea nazionale dell’Anci a Vicenza:

“La legge di bilancio eviterà l’aumento dell’Iva, non introdurrà nuove tassazioni, che avrebbero effetto depressivo”. “Con la legge di bilancio dobbiamo incoraggiare la ripresa, anzitutto non fare danni nell’azione del governo, obiettivi limitati ma dobbiamo utilizzare gli spazi di ripresa per evitare che la legge di bilancio abbia effetto depressivo. Le risorse per la legge di bilancio saranno limitate ma “lavoreremo per trovare ulteriori spazi per gli investimenti. Le priorità della manovra, sostiene il premier, saranno “lavoro, lotta alla povertà, sostenere la competitività delle imprese, la tenuta della coesione sociale e territoriale”.

“Stiamo lavorando a una legge di bilancio che non freni ma incoraggi la ripresa che è in atto – ha tenuto a precisare Gentiloni -; dobbiamo avere la capacità di fare una legge di bilancio che rilanci la crescita”. “Questo è un impegno che io prendo di fronte all’assemblea dei sindaci italiani”.

“Sappiamo tutti da quale crisi veniamo e sappiamo che i risultati che abbiamo ottenuto non possono essere dispersi, non è il tempo dell’irresponsabilità – ha detto ancora Gentiloni -. Al di là di qualunque comprensibile contrapposizione politica dobbiamo mettere al primo posto l’Italia. Questo è un impegno che io prendo di fronte all’assemblea dei sindaci italiani”.