Home La grande farsa I musulmani d’Italia votano sinistra. “Votiamo i paladini dell’accoglienza”

I musulmani d’Italia votano sinistra. “Votiamo i paladini dell’accoglienza”

Il Quotidiano.net, la sinistra e le elezioni politiche e amministrative in Italia. Da un’indagine statistica pubblicata dal giornale online a sguito di un sondaggio effetuato da IPR MAreting, è emerso che se le elezioni fossero oggi e, se gli immigrati musulmani potessero votare, la stragrande maggioranza di loro darebbe la propria scelta di voto al Partito Democratico e ai suoi accoliti di sinitra. Ora si spiega perché chi ci governa vuole fortemente l’arrivo degli immigrati, dato che rappresentano per loro il bacino elettorale di un futuro sempre più prossimo, a giudicare dalle scelte fatte.

Ecco i risultati del sondaggio su una eventuale votazione degli immigrati alle elezioni: “Sinistra italiana (36%) e Partito democratico (20%) contano insieme per oltre la metà del gradimento degli immigrati musulmani. A questo si aggiunge un 7% di Articolo 1-Mdp, il gruppo dei fuoriusciti dal Pd. Il totale dell’area di centrosinistra è dunque il 63%.

E questo è dovuto appunto, come dicevamo sopra, al fatto che i partiti di sinistra, senza trovare soluzioni per poter ospitare queste persone, le accolgono nel nostro Paese incuranti dei problemi che ne derivano. In questo quadro non va però sottovalutato il consenso verso il Movimento 5 Stelle. Ed in questo contesto è logico che i movimenti politici di centro-destra siano i più penalizzati, visto che sono quelli che cercano di porre un argine a quella che ormai è diventata una vera e propria invasione pacifica. Il partito di Giorgia Meloni otterrebbe solo l’1% del gradimento dei musulmani. AMatteo Salvini non disporrebbe di neanche un voto da parte degli immigrati.

In questo contesto solo Forza Italia, troverebbe un discreto 10 per cento di voti. Probabilmente la spiegazione più logica è che questo partito ha al suo interno voci ‘libertarie’ rispetto al tema immigrazione. O forse pesa anche una componente cattolica che accoglie l’insegnamento della Chiesa sull’apertura nei confronti di altre religioni.