Una storia assurda arriva dal Michigan, Stati Uniti. Christopher Mirasolo, oggi 27 anni, quando ne aveva 18, abusò di una 12enne mettendola incinta.

All’epoca, lo stupratore, sequestrò due sorelle. Dopo aver liberato la più grande, abusò sessualmente della 12enne. Da quelle ripetute violenze è nato un bambino di cui oggi ha ottenuto la custodia congiunta.

Come riporta Il Giornale, l’avvocato della vittima Rebecca Kiessling commentando la sentenza del giudice ha detto:

“E’ folle. Non c’è stato niente di giusto, sin da quando sono iniziate le indagini. Non è mai stato adeguatamente perseguito, altrimenti sarebbero seduto dietro le sbarre, ma il sistema sta colpendo la mia cliente che era una bambina a sua volta quando tutto ciò è accaduto”.

L’avvocato di Mirasolo, tuttavia, ha precisato: “non ha mai iniziato il procedimento per la custodia” – precisando che si tratta di una prassi che viene seguita quando uno dei due genitori chiede l’intervento dell’assistenza social – “Non so cosa farà con il bambino”.