Un uomo di 35 anni era solito chiedere soldi alla nonna per comprare sostanze stupefacenti. Quando l’anziana signora, di fronte all’enensima richiesta ha deciso di opporsi, lui le ha bruciata il visto con il minestrone bollente.

A riportare la notizia è il Messaggero che descrive anche le fasi della brutale aggressione. Il 35enne era tornato a casa per cercare il denaro. Dopo aver messo a soqquadro la casa senza trovare nulla, aveva cominciato a minacciare la nonna dandole pugni sul viso e premendole un cuscino sul volto fino a rovesciarle il minestrone bollente sul volto.

La donna ha cominciato a chiedere aiuto e quando le forze dell’ordine sono arrivate, hanno trovato l’anziana signora con il volto tumefatto e l’uomo nascosto sotto il letto. Hanno anche sequestrato un coltello da cucina nascosto sotto il cuscino.

Dopo i primi accertamenti, gli agenti hanno scoperto che l’uomo era già stato denunciato dai familiari per i continui maltrattamenti e che il Tribunale gli aveva imposto l’obbligo di firma e il divieto di avvicinarsi alla nonna.