treno-min

Ancora una notte di follia sul treno del tragitto Venezia-Bassano Del Grappa. Dopo il panico seminato lo scorso 1° ottobre, lo stesso nordafricano, membro della baby gang, è tornato a colpire.

Come riporta La Tribuna di Treviso, il giovane, un ventenne è salito ieri sera sul treno senza biglietto. Quando il personale del treno gli ha chiesto il biglietto, il 20enne è andato su tutte le furie. Prima ha minacciato il controllore, poi ha inveito contro i passaggeri e, infine, con un grosso sasso, ha minacciato di scagliarlo contro il personale riuscendo così a fuggire.

Un testimone di ritorno con la moglie dalla Biennale di Venezia ha raccontato cos’è successo: “Stavo tornando a Bassano con mia moglie dopo aver trascorso una giornata alla Biennale il viaggio è filato via liscio fino a Castelfranco, quando è salito un gruppo di giovani africani, in particolare magrebini. Erano alterati, probabilmente dall’alcol. Alcuni avevano delle bottiglie di alcolici in mano. Se la sono presa con un giovane. Non so se fosse salito con loro o addirittura facesse parte del gruppo. So soltanto che l’hanno spinto e insultato. Ci siamo tutti impauriti per l’aggressività ingiustificata di quei giovani. Nel frattempo il treno è ripartito ma gli animi, invece di quietarsi, si sono surriscaldati. Arrivato a Castello di Godego il treno s’è fermato. Penso continua – per quasi cinquanta minuti. Il punto è che alcuni viaggiatori hanno cercato di calmare gli animi. Ma invece di quietarli, li hanno riaccesi. Ci sono state urla, spinte nei confronti dei passeggeri, qualcuno ha attivato un estintore. Ho iniziato a fotografare continua il testimone – qualcuno di loro mi ha visto e mi ha minacciato: ti spacco la faccia”.