neonato-min

Orrore vero in Gran Bretagna dove due anziani coniugi di Grimsby hanno fatto una scoperta inquietante.

Di fronte all’ennesimo intoppo del sistema di drenaggio del giardino, la coppia di anziani si è rivolta ad un idraulico che, in poco tempo, ha scoperto il problema: la presenza di un feto di un neonato, gettato come se fosse un normale rifiuto.

Sul feto sono così stati effettuati gli esami del dna: il feto del neonato era quello del nipote della coppia, figlio di Sinead Connet, 29enne inglese che, inzialmente ha provato a negare ma poi ha ammesso tutto.

La ragazza ha così raccontato la vicenda inquietante. Quattro anni fa ha scoperto di essere incinta. Non volendo quel bambino ha nascosto a tutti la gravidanza. Dopo aver partorito, ha messo il neaonato in un sacchetto di plastica, l’ha soffocato e dopo aver percorso 200 km per raggiungere la casa dei genitori, lo ha gettato nello scarico del drenaggio.

La donna ha confessato di aver partorito il bimbo il 9 agosto del 2013. La donna aveva anche preso un appuntamento per l’aborto ma in clinica non si è mai presentata.

Il padre del neonato era il suo attuale marito. All’epoca i due stavano attraversando un momento difficile. La donna aveva scoperto la presenza di alcuni messaggi hot che il marito inviava ad una 16enne e temeva di dover crescere da sola il bambino. Da qui la decisione di compiere la follia.