Un ragazzo di 31 anni residente a Catania e italiano, è stato arrestato con l’accusa di violenza sessuale, sequestro di persona, maltrattamenti e lesioni personali.

Il giovane, è convertito all’Islam, e solitamente aggrediva la moglie e la obbligava ad indossare il velo e a farle vedere video di uomini arabi in divisa nera e verde che uccidevano alcuni prigionieri perché infedeli. La donna è riuscita a fuggire a seguito dell’ennesimo episodio di violenza e ha denunciato l’aggressore alla Digos.