“Qui comandiamo noi, siete delle merde. Italiani razzisti e ladri“. Sono queste le frasi pronunciate da un gruppo di immigrati durante un normale controllo al mercato abusivo di Via Marvasi.

Come scrive Il Giornale, due giorni fa, alcuni agenti di pattuglia, hanno fermato un ivoriano vicino a piazza Garbaldi, non lontano dalla stazione Centrale di Napoli, per un normale controllo. Nel tentativo di difendere l’ivoriano fermato, un gruppo di connazionali ha iniziato a insultare ed aggredire gli agenti.

Dopo l’arrivo dei rinforzi, gli immigrati sono stati processati per direttissima. A Mamoud Saibou, 20 anni, Mohammed Cisse, 26 anni, Karim Quattara, 23 anni, tuttavia, è andata benissimo.

I due, infatti, sono stati condannati a 8 mesi di galera per resistenza, lesioni in concorso, oltraggio a pubblici ufficiali e danneggiamento dei beni della pubblica amministrazione ma il giudice ha sospeso la pena liberandoli subito.