violenza firenze rimini

Continua ad aumentare il numero delle donne vittime di violenze sessuali. L’ennesima denuncia arriva da Rimini, nelle ultime settimane al centro della cronaca per la violenza subita da una turista spagnola e una trans peruviana da un branco di quattro uomini.

Stavolta, a denunciare la violenza subita, come scrive Il Resto del Carlino, è una studentessa spagnola, poco più che ventenne, in Italia per il progetto Erasmus.

La ragazza, ieri mattina, si è presentata alla caserma dei carabinieri per sporgere denuncia in seguito ad uno stupro subito nella notte tra venerdì e sabato, probabilmente da due uomini italiani. La ragazza ha raccontato pochi particolari. A causa dell’assunzione di alcol, infatti, non ricorda tutto della violenza subita.

Ai militari, la studentessa spagnola ha svelato di aver conosciuto prima uno e poi l’altro. Di aver bevuto qualcosa e di essersi successivamente appartata. Poi, scrive Il Resto del Carlino, ha un vuoto di memoria di circa due ore.

Successivamente, all’esterno del locale, ricorda di aver incontrato una sua amica a cui ha raccontato di aver avuto un rapporto sessuale tornando poi a casa con l’amica.

Ieri mattina, la ragazza si è svegliata con forti dolori alle parti intime e si è resa conto di essere stata violentata. Accompagnata in ospedale e sottopposta agli esami medici necessari, i dottori hanno riscontrato alcune lievi lesioni esterne che non escluderebbero la violenza.

Sul caso è stata aperta un’inchiesta. Le forze dell’ordine, anche attraverso i filmati delle telecamere di sorveglianza della discoteca, stanno cercando di ricostruire quanto accaduto quella notte.