Riuscire a mettere a segno il colpo che ti cambia la vita ma non avere il tempo di ritirare il premio. E’ quanto accaduto a Milano. Lo scorso 1° agosto, con una schedina da 4,50 euro giocata alla tabaccheria di Caorle, un cliente aveva vinto 77 milioni di euro.

Prima di ritirare il premio, però, ha aspettato 50 giorni per presentarsi alla Sisal di Milano munito di cartad’ientità, codice fiscale e codice iban.

“Aveva altro da fare. Ha messo in primo piano il suo senso di responsabilità e il dovere quotidiano verso se stesso e la famiglia” – hanno raccontato alcuni funzionari di Sisal al Corriere – “Chi ha vinto non ci ha detto che smetterà di lavorare. Anzi, aveva progetti molto semplici come un weekend fuori, una roba che se ci pensi costa nell’ordine dei duecento euro. Ma è sempre così: non si rendono mai conto”.

Dalla tabaccheria, poi, fanno sapere: “Nemmeno una telefonata, un grazie, un mazzo di fiori. Sarebbe bello un gesto di beneficienza per la comunità”.