A Rovigo, nella giornata di oggi, è terminato un processo molto “pesante” contro un nonno accusato di violenza sessuale ai danni di suo figlio e della nipotina.  Davide Nalin, Pm, ha ricostruito in aula una storia molto triste. Le sue parole hanno messo subito i brividi alle persone presenti.

Una storia che riguarda un uomo, che  con la scusa di giocare con la piccola nipote ha iniziato a metterla le mani ovunque.

Nonostante lo choc la bimba ha raccontato tutto ai genitori ed è stato subito denunciato.

Gli inquirenti, indagando sulla persona, hanno dedotto che non era un singolo episodio. In passato, questo nonno molto ambiguo è entrato diverse volte nella stanza del figlio. Prima gli approcci, poi addirittura un rapporto completo

Il ragazzo ha deciso non schierarsi come parte civile contro il padre, ma il suo racconto in aula è stato parecchio toccante.