Clamorosa notizia arrivata in serata sulla triste storia e che riguarda la giovane Noemi Durini, la ragazza pugliese uccisa brutalmente dal suo fidanzato: la punta di un coltello è stata trovata incastrata nella sua nuca.

La scoperta durante l’autopsia compiuta martedì a Lecce. Anna Carbonara, Pm del tribunale per minorenni di Lecce, ha disposto una nuova perquisizione nella casa del giovane, ora detenuto in Sardegna con l’accusa di omicidio premeditato. I carabinieri sono andati nella sua casa per cercare la parte che manca.