noemi durini

Una Seat Ibiza spunta sulla scena dell’omicidio di Noemi Durini. Nel corso della trasmissione di canale 5, Mattino Cinque, un testimone ha raccontato di aver visto Noemi la notte dell’omicidio salire a bordo dell’auto del fidanzato Lucio e di aver notato una seconda auto, una Seat Ibiza verde, che li avrebbe inseguiti: “Ho visto sfrecciare una Seat davanti a me, una Ibiza verdone, vecchio modello”.

Le parole del teste sono al vaglio degli inquirenti che, per il momento, stanno continuando ad indagare non escludendo nessuna ipotesi. Nell’omicidio di Noemi, dunque, sarebbero coinvolte altre persone?

Gli inquirenti non credono totalmente alla versione del 17enne in stato di fermo che sostiene di aver fatto tutto da solo. Per concorso in occultamento di cadavere e sequestro di persona, è indagato il padre di Lucio sul quale sono in corso degli accertamenti per ricostruire tutti i suoi spostamenti. Sembra, tuttavia, che l’uomo non abbia usato una Seat Ibiza.

Per il momento, dunque, si tratta solo di ipotesi al vaglio degli inquirenti. Nelle prossime ore, però, potrebbero spuntare nuovi dettaglisull’omicidio.