noemi durini-min

Sale la tensione nel Salento dopo la confessione dell’omicidio di Noemi Durini da parte del fidanzato 17enne. Nelle scorse ore, davanti all’abitazione dell’assassino, sono state lanciate da persone non identificate tra bottigliette piene di benzina, contro l’abitazione di Montesardo, frazione di Alessano, dove vive la famiglia di Lucio.

Al momento del lancio, i genitori del ragazzo erano in casa e hanno lanciato l’allarme. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine.

Le immagini delle telecamere di sorveglianza sono ora al vaglio degli inquirenti che stanno cercando di identificare i responsabili del gesto.