Beppe Sala, primo cittadino di Milano fa un grave scivolone contro i caduti di guerra fascisti.

Carmela Rozza, assessore alla sicurezza del comune meneghino,  alcuni giorni fa,  aveva proposto di deporre una sola corona per tutti i caduti delle guerre: Quella data è una festività religiosa ed è la ricorrenza dei morti. Tutti. Non c’è in quella occasione nessun giudizio di tipo morale o politico”.

I menbri dell’Anpi hanno definito questo gesto “ignobile e indecente, niente più che una legittimazione postuma”. “Non avverrà mai più”, erano state la parole di Sala. E

“La pietà è per tutti, ma non va confusa con il giudizio sul valore delle scelte compiute da ciascuno. Non ritengo quindi che una corona debba essere deposta al Campo 10” Ha scritto poi Sala su facebook.

Insomma, la confusione è molta nel comune di Milano.