Henri Boulad, prete gesuita, si è espresso sull’Islam e mette tutti  sull’attenti sull’Islam :“Gli Stati occidentali hanno l’obbligo morale e legale di preservare la loro integrità territoriale, la loro cultura e i loro valori in relazione a un Islam bellicoso e dichiaratamente ostile”.I numerosi attentati hano portato il gesuita egiziano a parlare di questo.

 

Nel corso di una lunga intervista rilasciata a TV Libertés, in Francia, padre Boulad ha parlato di Papa Francesco: «Un mese fa gli ho scritto una lettera: “padre santissimo e fratello carissimo – visto che siamo entrambi gesuiti – vi ammiro e vi stimo ma permettetemi di farvi notare due cose. Primo, l’islam con il quale dialogate e del quale parlate voi non lo conoscete! (visto che in Argentina la presenza musulmana è pressoché inesistente), poiché l’islam è quasi impossibile da capire finché non ci si è vissuti con, a fianco, dentro! non si può studiare sui libri, non basta! Secondo: questa invasione dell’Europa da parte di migranti musulmani che benedite e incoraggiate, merita una riflessione più profonda”. A questa mia lettera, il papa non ha mai risposto.