Atti sessuali nei confronti di un piccolo angelo. Questa è l’accusa che pesa su un  ragazzo tunisino.

Si tratta di un giovane di 26 anni senza permesso e quindi non regolarmente registrato nel nostro paese i

 

Come lavoro fa il parcheggiatore abusivo e non ha nemmeno una casa. Mourad Aidi, si chiama cosi e conosceva il povero angelo.

Il tutto è avvenuto una settimana fa tra i vagoni della stazione di Brancaccio.

Mamma e papà della piccola, non vedendola rientrare,  avevano lanciato sos e avevano denunciato la sparizione. Poco dopo, la bambina è tornata  a casa e ad un parente aveva raccontato di essere stata violentata da un ragazzo di sua conoscenza.

I due genitori, hanno poi chiamato gli inquirenti e la piccola ha raccontato tutto e sono andati ad arrestare il ragazzo