luigi maria burruano-min

Lutto nel mondo della recitazione. A 69 anni, è morto Luigi Maria Burruano. L’attore, nel corso della sua carriera, ha recitato in fiction importanti ricoprendo, spesso, il ruolo del cattivo. L’attore è morto ieri, 10 settembre, nella sua casa di Palermo. L’attore non stava bene da tempo ed è morto da solo. La camera ardente sarà allestita al Teatro Biondo

Nato da una famiglia borghese, a Palermo, la sua carriera si è svolta tra cinema e teatro. Molto ricercato per la sua formazione dialettale, Luigi Maria Burruano è stato l’attore a cui hanno attinto spesso cinema e tv per alcuni film in siciliano.

Ha recitato ne La Piovra 8, Mery per sempre e I Cento Passi. La grande popolarità, però, arriva soprattutto grazie alla televisione con le fiction La Piovra 8 (1997), I giudici – Vittime eccellenti (1999), L’attentatuni (2001), Il commissario Montalbano (2001), Turbo (2001), Blindati (2003), Un caso di coscienza (2003), Salvo D’Acquisto (2003), Il maresciallo Rocca (2003), Paolo Borsellino (2004), L’Onore e il Rispetto (2006), Raccontami (2006), Sangue caldo (2011), Baciamo le mani – Palermo New York 1958 (2013), Furore – Il vento della speranza (2014).

Luigi Maria Burruano è stato il protagonista anche di un fatto di cronaca quando nel 2006 fu condannato via patteggiamento a una pena di 16 mesi per aver accoltellato l’ex genero, reo di non pagare gli alimenti.