La riflessione dell’arcivescovo ungherese Marfi ha sottolineato diverse cose che mettono al centro quella che definisce ”l’orda musulmana”.

Il rifiuto della cultura cristiana

L’arcivescovo sottolinea: “Nel nome della tolleranza alla fine noi cadiamo nell’intolleranza. Nel nome della libertà della religione accogliamo un sistema politico totalitario”.

Viene sottolineato come questa ”orda musulmana” rifiuti sempre e comunque la cultura cristiana che ovviamente è predominante nel nostro paese.