l’Ungheria, poco tempo fa,  e’ stata criticata pesantemente per aver messo in pista  campi in cui tenere immigrati e richiedenti asilo. Il governo locale non ha ceduto alle critiche ed è andato avanti per la propria strada.

Pare che anche  la Polonia stia considerando di seguire le orme ungheresi e creare aree vicino ai suoi confini dove detenere immigrati e richiedenti asilo.

 

Poche le richieste. solo  25mila negli ultimi due anni. Ora il governo polacco sta pensando di rinchiudere chiunque arrivi nel paese in maniera illegale e in aree speciali dotate di container e circondate da filo spinato per tutto il periodo in cui le domande di asilo non vengono esaminate.

I campi verranno usati però solo in casi di crisi migratorie, ma  e’ molto tenuto in considerazioni tra i polacchi e nell’ultimo sondaggio il 74% di essi ha dichiarato di essere contrario all’arrivo di nuovi immigrati.