giorgia meloni

Giorgia Meloni torna all’attacco. Lo stupro di Rimini continua a scatenare le reazioni del mondo della politica. Dopo la cattura dei quattro uomini del branco, le vittime ma tutta l’Italia, aspettano che la giustizia faccia il proprio corso.

Tra oggi e domani, il Gip di Rimini e il giudice del Tribunale dei Minore dovrebbero confermare i fermi. Il rischio, però, è che gli stupratori minorenni restino dietro le sbarre solo due o tre anni a causa dei benefici che la legge italiana riconosce ai minori anche di fronte a reati terribili.

Ad oggi, i quattro continuano a scaricarsi la colpa reciprocamente. Butungu, il capo branco, in particolare, ha dichiarato di non sapere nulla delle violenze.

Giorgia Meloni, così, passa al contrattacco e di fronte alla richiesta di estradizione della Polonia, afferma: “La Polonia chiede l’estradizione del branco di stupratori di Rimini. Giusto, diamoglieli subito. Vediamo se continuano a fare gli spiritosi lontani dal pietoso sistema giudiziario italiano”.

Il post pubblicato su Facebook da Giorgia Meloni è diventato virale ottenendo tantissimi like e condivisioni. Molti utenti, infatti, si trovano d’accordo con la Meloni riconoscendo nella giustizia italiana dei tempi spesso troppo lunghi e delle leggi che, non sempre garantiscono l’applicazione della pena.