Ragazzini, ancora minorenni, ma già violenti. Succede ad Alessandria dove un gruppo di giovani ha aggredito un richiedente asilo e ha poi pubblicato il video su Facebook.

L’episodio, verificatosi lo scorso 8 agosto, ma segnalato soltanto ieri ai Carabinieri di Acqui, si è svolto in pieno giorno e in pieno centro. Nelle immagini si vede un ragazzo, identificato poi con un 17enne già noto alle forze dell’ordine per reati contro al patrimonio, che si avvicina ad un giovane migrante che stava osservando i resti archeologici accanto al municipio e inizia ad offenderlo.

Il giovane di colore viene provocato e spintonato, come riporta ilgiornale.it, e viene poi scaraventato a terra dove sbatte la testa. Il giovane è stato quindi accompagnato al Pronto Soccorso dove è stato certificato un lieve trauma cranico guaribile in 5 giorni.

Gli altri ragazzi facenti parte della banda incitano l’amico ad andare avanti e non intervengono per bloccare il giovane che si stava spingendo un pò troppo oltre lo scherzo. Uno riprende con il cellulare per poi pubblicare il video sui social facendolo diventare virale nel giro di poco.

Oltre all’autore materiale del pestaggio, è stato identificato anche un altro dei ragazzi presenti.

I due ragazzi, uno di Acqui e l’altro di un paese intorno, sono stati denunciati dai carabinieri rispettivamente per istigazione a delinquere e lesioni personali ai danni del richiedente asilo. Le indagini non si sono però fermate; ora restano da individuare l’autore del video e gli altri ragazzini presenti al momento dei fatti.