Il nuovo obiettivo dell’amministrazione Trump è quello di essere al passo con i tempi e pronti per ogni evenienza. Il Tycoon lancia un piano per modernizzare l’arsenale nucleare, controllare tutte le apparecchiature ed eventualmente sostituire quelle più obsolete.

Il New York Times riporta la notizia spiegando come il governo Usa abbia già siglato contratti miliardari per lo sviluppo di missili cruise nucleari e per la sostituzione dei missili Minuteman che sono fermi da anni.

Questa decisione di rinnovare l’arsenale nucleare non è però un’idea di Trump; come riporta ansa.it, infatti, il programma di revisione è stato sviluppato dall’amministrazione Obama e le stime, già all’epoca, parlavano di un costo minimo (solo per la revisione) di 1000 miliardi di dollari.