Tra le vittime della strage di Barcellona ci sono tre italiani. Uno di questi è  Bruno Gulotta, 35enne legnanese. Pino Bruno, suo datore di lavoro,  ha riferito il racconto della moglie della vittima: “Stavano passeggiando sulle Ramblas con i figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all’improvviso. Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto.”
Luca Russo, di Bassano del Grappa, è la seconda vittima. Lui si trovava a Barcellona con la fidanzata, rimasta ferita ma non in modo grave. Identificata anche Carmen Lopardo, 80 anni, residente in Argentina da 60, ma di origini italiane.  La conferma attiva dal ministero degli Esteri del Paese sudamericano
Dei tre connazionali feriti, due sono stati già dimessi, uno è in ospedale. Ieri mattina è morta una donna, il bilancio sale dunque a 14 morti e oltre 100 feriti.