Sangue e terrore in Spagna. Un furgone si è lanciato sulla folla sulla Rambla de Canaletes a Barcellona. Il tutto è avvenuto in città, nell’ora di punta.  Gli inquirenti spagnoli, citati dalle tv e giornali on line,  parlano di almeno 13 vittime. Il folle alla guida del mezzo sarebbe riuscito a fuggire a piedi: chiuse tutte le stazioni della metro. Per la polizia si tratta di un attacco terroristico.

 

Le forze dell’ordine iberiche, scrive tgcom,  hanno fermato due persone sospettate di essere coinvolte nell’attentato. Driss Oukabir, uomo di origini maghrebine molto probabilmente ha  affittato il furgone utilizzato nell’attacco. Lo ha riferito il sito La Vanguardia. Oukabir, residente nel comune catalano di Ripoll, sarebbe titolare di un permesso di residenza in Spagna.