Ormai è una lotta senza quartiere quella tra gli immigrati che stanno invadendo il nostro Paese e i cittadini italiani e le forze dell’ordine che cercano, senza l’aiuto del Governo, di gestire questa orda di persone che spesso si rendono protagonisti di gesti assolutamente illegali. In Italia nell’ultimo anno sono stati circa centomila i profughi che sono arrivati in Italia, contro gli 8mila della Spagna e i 4mila della Grecia. Un esodo che non conosce confini e che ormai sta assumendo dei contorni da tragedia, sia per i cittadini italiani che, in piena crisi economica, si trovano a dover fronteggiare anche questo problema, sia per gli stessi immigrati che vivono in situazioni di degrado assoluto.

La Polizia di Stato di Trieste ha tratto in arresto per violenza sessuale e lesioni un cittadino pakistano, Y.H., nato nel 1981. L’uomo ha abusato di un suo connazionale. In suo possesso sono stati trovati 0,75 grammi di sostanza stupefacente. Dopo le formalità di rito, nella tarda mattinata di ieri è stato accompagnato presso la locale Casa circondariale a disposizione della Procura della Repubblica.

Si tratta del secondo arresto in poco meno di un mese di un richiedente asilo per questo reato disgustoso: nel precedente caso furono bene tre (due pakistani è un afghano) a finire in manette per aver abusato di una bambina di appena 12 anni; dopo qualche giorno poi il Tribunale del Riesame aveva deciso di scarcerare uno dei tre ragazzi per mancanza di prove.