Home Siamo con voi Jerry Calà sbrocca su Twitter contro Boldrini: “Gli emigranti italiani morivano in...

Jerry Calà sbrocca su Twitter contro Boldrini: “Gli emigranti italiani morivano in miniera”

jerry calà

Jerry Calà sbotta su Twitter e attacca Laura Boldrini che, in occasione dell’anniversario della strage belga, dove morirono 262 minatori di cui 136 italiani, sul social netwok, ha scritto: “Anniversario tragedia #Marcinelle ci ricorda quando i #migranti eravamo noi”. 

Le parole di Laura Boldrini hanno fatto infuriare l’attore italiano che, su Twitter, si è scagliato contro la Boldrini con una serie di cinguettii.

“A loro non li ha aiutati nessuno a casa loro. Lavoravano, mandavano a casa i soldi e poi, ma poi…, si facevano raggiungere e si integravano” – scrive in uno dei primi tweet Jerry Calà che poi aggiunge – “Non paragoniamo nostri emigrati per piacere! Loro chiusi in baracche da cui uscivano solo per lavorare e rientravano per farsi da mangiare. Mio zio è morto in Belgio nelle miniere per mantenere la famiglia italiana. Mi permetto di parlare perché ne sono parente e in quegli anni ci sono stato. In Svizzera, in Belgio, in Germania. Ma che c… dite?!!!!”.

Jerry Calà, poi, conclude in modo amaro ricordando il trattamento riservato dagli immigrati italiani: “Non facciamo paragoni assurdi per piacere! Gli emigranti italiani venivano trattati come animali da soma…pulitevi la bocca”.

Parole durissime, quelle scritte dall’attore italiano con cui si sono ritrovati d’accordo tantissimi utenti.