L’esterno della palazzina del quartiere Valtesse a Bergamo

E’ successo a Bergamo, nel quartiere Valtesse; Vladislav Turcan, moldavo di 23 anni, ha ucciso con una martellata il patrigno Giuseppe Grillo, 40enne, e ha accoltellato, ferendola, la madre Natalia.

 

Immediato l’intervento dei soccorsi che sono riusciti a salvare la donna, trasportata d’urgenza all’ospedale Papa Giovanni dove è ricoverata in gravissime condizioni. Per l’uomo, invece, non c’è stato nulla da fare.

Il ragazzo è stato arrestato dalle autorità competenti che stanno cercando di ricostruire i fatti e comprendere quali siano stati i motivi che hanno portato il giovane a compiere il folle gesto.

 

Natalia, come riportato da Today.it, era sposata 12 anni fa con Grillo titolare di un negozio di Villa d’Adda. Una volta ottenuta la cittadinanza italiana aveva fatto arrivare in Italia anche il figlio Vladislav. Il ragazzo, secondo quanto sostenuto dall’Eco di Bergamo, non aveva ancora trovato lavoro e questo aveva fatto nascere i primi dissapori.