E’ successo in pieno giorno in centro a Bisceglie: Girolamo Valente, 57 anni, già noto alle forze dell’ordine per reati contro il patrimonio e detenzione di armi è stato ucciso in un agguato da due motociclisti che gli hanno sparato diversi colpi con una calibro 9. Rimasta gravemente ferita anche la moglie.

A riportarlo è ansa.it, che spiega come la sparatoria sia avvenuta intorno alle 11 di questa mattina in via Ruvo, mentre l’uomo si trovava alla guida della sua Toyota Aygo insieme alla moglie.

Valente non si aspettava nulla di tutto ciò ed è stato raggiunto in pieno addome dai colpi degli assalitori, mentre la moglie è stata colpita alle gambe.

Sono intervenuti immediatamente le forze dell’ordine e i sanitari del 118 che, dopo aver prestato i primi soccorsi ai feriti, hanno trasportato d’urgenza l’uomo all’ospedale di Barletta, dove è poi deceduto, mentre la moglie è stata ricoverata all’ospedale di Andria seriamente ferita, ma fortunatamente non in pericolo di vita.

La scientifica di Bari ha individuato in tutto una quindicina di colpi sparati, 12 verso Valente e 3 che hanno raggiunto la donna. Sulla vicenda indagano, invece, i Carabinieri di Trani che stanno cercando di ricostruire i fatti per arrivare al movente dell’agguato.