Sono stati trovati ancora appesi in parete, sulla ferrata “Rose d’Inverno” in Val Rosandra, nei pressi di Trieste.

Si tratta di due alpinisti esperti: il primo è un triestino di 84 anni, per il secondo si sta ancora procedendo con l’identificazione.

Sono stati trovati nella tarda serata di ieri, come riporta l’agenzia di stampa Ansa, ancora appesi in parete. Subito intervenuto il Soccorso Alpino che non ha potuto fare altro che constatare il decesso dei due che potrebbero essere morti per sfinimento dopo essere rimasti per ore sotto il sole.

Dalle prime ricostruzioni non sembrerebbe che siano rimasti coinvolti in cadute contro le rocce. L’ipotesi più probabile sarebbe quella che il capocordata abbia perso l’appiglio e trascinato in basso anche il compagno che era legato con lui. Da li in poi è stato un peggioramento continuo; la coppia non sarebbe più riuscita, infatti, ad avvicinarsi alla parete per cercare di mettersi in salvo.

L’allarme che ha dato via alle ricerche è scattato ieri in serata dopo che i parenti delle vittime non li hanno visti rientrare.