gianluca vacchi-min

Gianluca Vacchi compie 50 anni. La star dei social, diventato famosissimo grazie ai suoi balletti, si racconta ai microfoni del Corriere della Sera, svelando il segreto per essere sempre giovane.

Ho tre costanti: cura del corpo; cura della mente e studio della musica. Faccio sempre sport e la mattina m’iberno nella criosauna a meno 110 gradi: mantiene giovane. Consigliano due minuti, io ne reggo sei. Studiando da deejay sei ore al giorno, ho trovato la mia realizzazione: suono e sento che spargo vibrazioni positive. L’11 agosto esce il mio primo pezzo, Viento, mixato con Nicola Zucchi su un canto popolare colombiano”, confessa.

Il suo patrimonio: “Ho ereditato solo il tre o quattro per cento di ciò che possiedo. Dai 25 ai 45 anni, ho fatto impresa in 12 settori: viaggi last minute, roulotte, orologi… Poi, è arrivata la crisi di mezza età: ho capito che, dopo aver lavorato duramente, dovevo costruire qualità della vita”.

Sin da quando era un ragazzino, si è sempre interessato agli affari di famiglia: “A 16 anni, studiavo di nascosto i documenti dell’azienda fondata dal nonno: papà me ne teneva fuori, diceva che prima dovevo laurearmi. Ma io scalpitavo: anche se vivevo a Cortina per fare sci agonistico, sapevo che non ero tanto ricco” – spiega ancora Vacchi che poi svela di essere molto ambizioso – “Io voglio eccellere in tutto quello che faccio. Da sciatore, battevo Alberto Tomba e sono stato campione italiano di slalom. Ho lasciato perché dopo la laurea in Economia ho intuito che la Ima, che fa macchine per confezionare tè, farmaci e cosmetici, aveva prospettive enormi. Ho acquisito le quote dei parenti meno interessati, indebitandomi per cinque volte il patrimonio di papà”.