massimo giletti

Massimo Giletti rompe il silenzio dietro il quale si era trincerato dopo la decisione della Rai di chiudere L’Arena. Il conduttore ha deciso di lasciare definitivamente Raiuno e di passare a La7.

Il conduttore ha svelato tutto in un’intervista ai microfoni del Corriere della Sera.

“Rifarò L’Arena. La mia Arena… Qualcuno sperava che non andasse più in onda perché, dicono, dava molto fastidio. Ma L’Arena è la mia creatura professionale, l’ho fatta nascere, l’ho modellata. Ho scelto La7 perché ho capito che era lì la strada per dare continuità a questa esperienza”.

Tutto fatto, dunque. Dopo anni di onorato servizio sulle reti Rai, Massimo Giletti, di fronte alla decisione dell’azienda di togliergli uno dei programmi a cui è più legato, nonostante l’offerta di poter condurre diverse prime serate, ha preferito salutare tutti e tuffarsi in una nuova avventura.

Il passaggio a La7 non è ancora ufficiale ma lo sarà a breve. Oltre ad Urbano Cairo, anche Mediaset ha tentato di convincerlo a passare su canale 5 ma Giletta ha preferito La7. “Mi ha convinto, è stato bravissimo, deciso, determinato”.

Il conduttore, poi, sulla chiusura dell’Arena ha aggiunto ancora: “Evidentemente L’Arena è un programma scomodo. Un domani qualcuno dovrà spiegare, non a Giletti ma ai quattro milioni di telespettatori, perché L’Arena è stata chiusa. Ma la verità, non le favole”.

Giletti, infine, ha spiegato perchè ha rifiutato le prime serate che gli erano state offerte: “Sarebbero andati in onda tra luglio e agosto 2018-2019. Una proposta del genere, proprio nell’anno delle elezioni… mi è suonata molto male. Mai abdicare alla dignità”, ha chiuso.