fabio fazio-min

La nuova stagione televisiva della Rai non comincerà nel migliore dei mondi. Dopo l’addio ufficiale a Massimo Giletti, scoppia la polemica intorno a Fabio Fazio che, per il passaggio da Raitre a Raiuno, riceverà uno studio tutto nuovo e soprattutto super lussuoso.

A chiedere di fare chiarezza sulla vicenda è Michele Anzaldi, deputato del Partito Democratico, segretario della Commissione di Vigilanza Rai che, a tal proposito, ha presentato un’interrogazione parlamentare per capire quanto stia spendendo la Rai per mettere su quella che sarà la nuova casa di Fabio Fazio.

La Rai starebbe così lavorando presso gli studi di Viale Mecenate a Milano, per creare un nuovo studio.

Perché quei soldi non vengono spesi per gli studi di proprietà del servizio pubblico, ad esempio a Torino e Napoli?” – chiede Anzaldi che poi svela la cifra che starebbe spendendo la Rai per creare il nuovo, maxi studio – “Finora si è parlato di oltre 83 milioni di euro, ma questa super ristrutturazione fa lievitare ancora di più il conto, sul quale sta indagando la Corte dei Conti“, aggiunge Anzaldi, come riporta Il Tempo.

Intendo sapere se e come l’ azienda si sia tutelata. Di fronte al rischio che tale esborso di denaro possa configurarsi come danno erariale, visto che il beneficio dei lavori pagati dalla Rai andrà a vantaggio di un privato e non delle strutture del servizio pubblico. Se sia corretto e legittimo procedere con lavori costosi e ‘a fondo perduto’, quando i contratti con Fazio e con la sua costituenda società di produzione non sono stati ancora formalizzati”, conclude.