Ad Altipiani di Arcinazzo, frazione del comune di tevi, nel Lazio. Qui ci sono 200 residenti e un centro di accoglienza con 134 immigrati, tutti giovani e maschi, contro appena 200 residenti. Ai nostri occhi appare assurdo come un paesino arroccato negli altopiani della Ciociaria, dove in inverno gli abitanti si contano sulle dita di una mano, possa permetere l’integrazione di questi migranti, come vorrebbe il governo Gentiloni. E’ la solita scusa per accogliere più profughi possibili e metterli in ogni dove, senza curarsi di quelle che potrebbero essere le conseguenze. I cittadini di Arcinazzo, tutti molto gentili e ben disposti, hanno però posto l’accento su questa invasione, che non porterà a nulla se non ad un esasperazione che potrebbe causare danni. 134 maschi che bivaccano 24 oer su 24 in un paesino minuscolo, senza fare nulla tutto il giorno, cosa potrebbero inventarsi per passare il tempo? Speriamo nulla di pericoloso o violento!

In sostanza ci sono il doppio di giovani maschi africani rispetto ai locali: è il futuro che il PD ha in serbo per tutti noi. Chi non lo avesse ancora capito: è in corso una guerra demografica. Con bombe umane.