ilaria d'amico e gigi buffon-min
Foto Instagram

Ilaria D’Amico si lascia andare ai microfoni di Vanity Fair parlando della sua storia d’amore con Gigi Buffon che, in questi anni, è riuscita a superare le critiche. Ilaria D’Amico e Gigi Buffon hanno coronato il loro sogno d’amore con la nascita del piccolo Leopoldo Mattia ma da diverse settimane circola insistentemente la voce secondo cui i due sarebbero vicinissimi a pronunciare il fatidico sì.

Questo matrimonio è un’ossessione della stampa. La data non c’è. Comunque sarà una festa senza annunci e senza clamore, la celebrazione intima di un’unione che è già scambio di tutto, amore per i figli, passioni comuni, aiutarsi nelle cose di ogni giorno”, ha dichiarato la D’Amico.

Sul mestiere di mamma: “Non sono affatto una madre sergente. Se la fotografo da fuori, la mia famiglia la sento come un disegno armonico, disordinato ma perfetto. Quattro bambini (Leopoldo Mattia, 1, nato dall’unione con Buffon; Pietro, 7 anni, avuto dall’ex marito Rocco Attisani; Louis Thomas, 9, David Lee, 7, avuti da Buffon con Alena Seredova, ndr) che ridono, litigano, si raccontano liberi di essere loro stessi. E non mi manca niente, neanche la femmina che pure ho desiderato”.

Ilaria D’Amico ha anche commentato le voci sulla presunta rivalità con Diletta Leotta:Se fossimo maschi nessuno si sarebbe permesso confronti, ipotesi di successione. Fu lungimirante Daria Bignardi, quando arrivai a La7: “Vedrai, ci metteranno contro. E diranno che una soffre la presenza dell’altra”.

E sulle ultime foto in cui è stata immortalata durante un momento privato con Buffon, ha dichiarato: “Facendo dei mestieri che ci espongono, non ci lamentiamo dell’assenza di privacy, il problema è quando si vuole travisare la realtà a tutti i costi. Quando si è adulti e genitori di minori, tutto questo diventa intollerabile”.