brasile peres

Il mondo del calcio brasiliano è in lutto. A 66 anni è morto Valdir Peres, il portiere che, durante i Mondiali del 1982, difese i pali della formazione carioca.

L’ex calciatore del Brasile è morto durante una festa di compleanno a Mogi Mirim, nello stato di San Paolo dopo essere stato colpito da un infarto che non gli ha lasciato scampo.

Valdir Peres, durante la sua carriera, ha indossato la maglia della nazionale per 27 volte. Il suo nome, però, è legato soprattutto alla disfatta dei verdeoro contro l’Italia durante i Mondiali di Spagna del 1982.

Il Brasile era considerato favorito ma gli azzurri di Bearzot furono autori di un’impresa straordinaria vincendo per 3-2. L’Italia avrebbe poi concluso la manifestazione laureandosi campione del mondo mentre il nome di Peres che, pur cominciando male la sua avventura mondiale commettendo una papera clamorosa contro l’Unione Sovietica, non commise errori particolari.

La sua morte improvvisa ha spiazzato il mondo del calcio del Brasile che ha diffuso la notizia. Tanti i messaggi di cordoglio di amici, colleghi e tifosi che, comunque, lo ricordano con tanto affetto.

Ancora un lutto, dunque, per il mondo del calcio dove tantissimi ex campioni vengono stroncati improvvisamente. I funerali si svolgeranno nelle prossime ore.