Una cinquantina di ospiti dell’Hub di smistamento regionale dei migranti di via Mattei a Bologna, per la maggior parte minori, nella mattinata di giovedì hanno protestato accedendo alla palazzina dove si trovano gli uffici di Polizia e quelli riservati ai gestori.

Ne dà notizia il sindacato di Polizia Siulp: “Solo il pronto intervento dei colleghi preposti al servizio di vigilanza unitamente al personale della Scientifica e dell’Immigrazione – riferisce il sindacato – ha impedito ai manifestanti di accedere in massa all’interno degli uffici. Ci sono stati attimi di tensione, ma è stata riportata la calma fra gli ospiti del centro grazie alle capacità di dialogo ed al grande equilibrio dei colleghi presenti”. Al centro della protesta c’era la richiesta di essere trasferiti in altre strutture, sostenendo di trovarsi nel centro di smistamento bolognese da troppo tempo. Non ci sono stati feriti.