Una violenta lite, botte e urla e poi la tragedia. E’ successo nella notte a Cagliari e i protagonisti della vicenda sono due ragazzi di 25 e 26 anni.

Come riportato da ansa.it, i due ragazzi sono arrivati nella notte nella zona dello stadio Sant’Elia a bordo di una Lancia Y. Una violenta discussione, probabilmente iniziata prima in macchina e poi per strada.

Urla e botte e il 25enne, Riccardo Madau, ha colpito più volte la fidanzata Emanuela Picci di 26 anni al volto. Lei, dopo aver percorso pochi metri per tentare di alontanarsi, è svenuta.

A quel punto il giovane, credendo di averla uccisa, è stato preso dal panico ed è fuggito compiendo poi il folle gesto. E’ salito sul cavalcavia e si è lanciato nel vuoto.

Il ragazzo è morto sul colpo, la giovane è ricoverata all’ospedale Brotzu in coma farmacologico.