Un folle, è entrato in un resort di Hurghada e si è  buttato addosso alle turiste lanciando coltellate alla ceca. Due donne di origini ucraine  sono decedute sul colpo, mentre altre quattro signore di nazionalità tedesca sono rimaste gravemente ferite. Ritorna dunque l’incubo terrorismo da vacanza. L’uomo,  assassino che si è infiltrato nella spiaggia privata dell’albergo, introducendosi dal litorale pubblico confinante, è stato immediatamente fermato e arrestato.

“Non voglio gli egiziani, non siete voi quelli che cerchiamo”, avrebbe urlato l’uomo in arabo, secondo quanto raccontato da un testimone oculare. A colpire sarebbe stato “un ventenne a giudicare dall’aspetto: era vestito con un t-shirt nera e un jeans”.