Alberico Lemme, il farmacista diventato famoso con la famosa “dieta Lemme” che ha scatenato accese polemiche nel corso degli ultimi mesi, si è confessato in un’intervista rilasciata ai microfoni del sito 361Magazine.

Lemme ha confessato che, pur avendo molti clienti che lo raggiungono da tutta Italia, conduce una vita normale e senza lussi: “L’unico lusso, che mi sono sempre concesso e a cui non riesco a rinunciare, è mandare a quel paese gli involuti. Le faccio presente che io vivo in un monolocale, con il minimo indispensabile, dopo aver messo a punto un’analisi sui bisogni. I bisogni dell’uomo si possono distinguere in ‘primari’ (l’acqua, il cibo, la casa) e ‘secondari’. Io considero il lusso superfluo, soddisfo i primari e lascio i secondari al volgo, vacanze comprese”.

Inevitabile un commento sugli scontri di cui è spesso protagonista nelle trasmissioni di Barbata D’Urso: “Gli scontri sono reali, è tutto reale e spontaneo. La mia vita non è cambiata affatto, ero e sono sempre il numero uno, il big dell’alimentazione e non solo, adesso anche della comunicazione. La mia vita è sempre fatta di studio, progettazione e ricerca, per 18 ore al giorno, ogni giorno, compresi la domenica e i festivi. Da 17 anni non faccio un giorno di vacanza,  partecipare alle trasmissioni televisive senza esclusioni di colpi, per me è un momento di svago”.