Una storia piuttosto surreale che si può commentare sotto diversi punti di vista, ma che sicuramente non è facile da giudicare dal di fuori. Il tutto arriva dall’Olanda dove un ragazzo di dodici anni ha rifiutato la chemioterapia contro il volere del padre e a cui il giudice ha dato ragione.

Olanda, ragazzino rifiuta la chemio e il padre…

Il ragazzino malato di tumore al cervello ha deciso di smettere la chemio dopo un intervento e una sessione dei radioterapia. Il rifiuto è arrivato per la paura dei possibili effetti collaterali. La questione è arrivata perché c’erano di mezzo due genitori divorziati e con una visione diversa. E’ arrivata quindi la decisione del giudice che ha dato ragione al ragazzo e deciso quindi di deporre in suo favore.