Tempo di rinnovi in casa Napoli. Il club di Aurelio De Laurentiis continua a discutere con l’entourage di Pepe Reina del nuovo contratto che dovrebbe legare il portiere spagnolo al club azzurro fino al 2019.

Secondo quanto rivela Premium Sport, Pepe Reina e il Napoli si sarebbero riavvicinati nel ritiro di Dimaro. A cercare di conciliare le parti sarebbero stati il tecnico Maurizio Sarri e Cristiano Giuntoli. Le tensioni dei mesi scorsi, comunque, sembrano superate.

Salvo colpi di scena dell’ultima ora, Pepe Reina continuerà a difendere la porta del Napoli. Attualmente legato al club di Aurelio De Laurentiis da un contratto che scadrà nel 2018, l’estremo difensore spagnolo sarebbe pronto a firmare il nuovo accordo la cui scadenza è fissata nel 2019. Il Napoli avrebbe così due anni di tempo per valutare le varie opzioni sul mercato e scegliere con calma l’erede di Reina. L’unico nodo da sciogliere resta l’ingaggio che percepirà Reina in queste due stagioni.

Nel frattempo, Aurelio De Laureniis ai microfoni de La Repubblica, ha parlato del ruolo che avrà il Napoli nella prossima stagione.

“Non ci sentiamo l’unica antagonista della Juve e nemmeno spero di esserlo: è più bello battere delle avversarie forti. Le milanesi stanno spendendo molto e pure la Roma rimarrà competitiva. Noi abbiamo un progetto: nella stagione scorsa abbiamo investito 175 milioni e quest’anno abbiamo blindato i nostri top player con il rinnovo dei loro contratti. Dovremmo partire avvantaggiati”.