Ormai ai nostri governanti non resta da farci pagare l’aria che respiriamo, visto quanto siamo oberati di tasse su tasse. Ma nessuno dei cospicui ‘oboli’ che paghiamo ogni giorno va in servizi al cittadino. Oggi parliamo di un caso accaduto ieri sera a Caltagirone. Non sappiamo ancora (sarà la Magistratura a stabilirlo) se in questo caso si è trattato di malasanità o semplice destino, fatto sta che una giovane ragazza è morta e, il dolore e il dispiacere, hanno colpito tutta la città.

Ecco i fatti: erano circa le 21,15 di ieri sera quando N.V., una ragazza di 25 anni, è stata colpita da un presunto attacco d’asma perdendo la vita.

Sarebbe questa, al momento, la causa che avrebbe portato alla morte della giovane.

Da una prima ricostruzione sembrerebbe che la 25enne, residente a Mineo, si sia sentita male e i familiari abbiano subito chiamato il 118. Secondo quanto riportato da “Kalatnews”, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza da Grammichele, la ragazza era già stata trasferita all’ospedale Gravina di Caltagirone.

Nonostante i medici del nosocomio abbiano cercato di rianimala per la 25enne non c’è stato nulla da fare.

Un “banale” attacco d’asma avrebbe dunque causato la morte della giovane: quanto accaduto è ancora da verificare. Da accertare, soprattutto, se l’ospedale disponesse di mezzi di soccorso sanitari specifici o se, questo, è l’ennesimo caso di malasanità in Sicilia.