Home Cronaca Tra Campania e Toscana 4 morti annegati nella giornata di ieri

Tra Campania e Toscana 4 morti annegati nella giornata di ieri

CONDIVIDI

Una giornata da dimenticare quella di ieri. Tra Campania e Toscana è tragico il bilancio delle vittime del mare: quattro vite spezzate in pochi attimi dalla furia delle onde, una delle quali giovanissima.

A Castellabate, in provincia di Salerno, Angelo Ferraioli, 51enne di Nocera, è annegato davanti all’approdo del ristorante “Le Gatte” per riuscire a mettere in salvo la figlia sedicenne in grave difficoltà per le condizioni proibitive del mare.

Poco lontano, nelle acque della Regina Giovanna tra la spiaggia della Solara e quella della Pignatella, in località Capo di Sorrento, è morto Agostino Navarro, un giovane 31enne di Somma Vesuviana.

Il mare tra Capri e la Penisola sorrentina, come riportato da ansa.it, è da qualche giorno che si presenta molto mosso, forza 4, con vento di maestrale; sulle spiagge sventola la bandiera rossa proprio per dissuadere chiunque dall’avventurarsi in mare data la pericolosità.

Il ragazzo però, insieme alla fidanzata, ha sottovalutato il pericolo e si è tuffato in una zona di mare aperto non riuscendo poi a risalire sugli scogli nel momento in cui si sono trovati in difficoltà. I bagnanti presenti alla scena hanno dato l’allarme, ma per Agostino non c’è stato più nulla da fare.

Una tragedia anche nelle acque di Ischia; Alessia Piatti, giovanissima di soli 18 anni, per cause ancora da chiarire è annegata nelle acque di Cava dell’isola. Il suo corpo è poi stato ritrovato al largo della vicina spiaggia di Citara.

Anche in Toscana, a Castiglione della Pescaia, è stato ritrovato il corpo di un uomo annegato probabilmente la notte scorsa. L’uomo, un senegalese di 50 anni, si era tuffato in mare per un bagno notturno nonostante le condizioni del mare fossero proibitive. Il suo corpo, probabilmente trascinato dalla mareggiata, è stato ritrovato sulla spiaggia a 3 km di distanza, lungo la costa.

L’allarme è stato dato da altri amici che erano con lui e che, poco dopo che l’uomo si è tuffato, non lo hanno più visto riemergere tra le onde. Le ricerche sono proseguite per tutta la notte, fino al ritrovamento ieri mattina, tra Castiglione e Marina di Grosseto.