Home La grande farsa Migranti, c’è un’indagine su un prete amico della Boldrini

Migranti, c’è un’indagine su un prete amico della Boldrini

CONDIVIDI
Websource/Archivio

C’è un’indagine aperta dalla Procura di Trapani sulle Ong e quelli che sono presunti rapporti con gli scafisti.

Problemi per la Boldrini?

Il sacerdote eritreo Mussie Zerai ha ricevuto un avviso di garanzia ed è stato accusato dalla Procura di Trapani di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Una situazione piuttosto delicata e che sicuramente lascia tutti senza parole. Viene sottolineato come il padre in questione abbia dei rapporti di amicizia con la Boldrini. Sicuramente una notizia che lascia aperti molti punti interrogativi.

Pare che il prete abbia sottolineato in chat alle Ong i momenti giusti per salvare i migranti. Il sacerdote si difende sottolineando che avvisava sempre la Guardia Costiera italiana e anche quella maltese.